Mappe di calore per città intelligenti

I cambiamenti climatici in corso portano all'accumulo di calore soprattutto nelle città. Pertanto, le città sono più esposte ai cambiamenti climatici rispetto alle aree rurali circostanti. Questo porta a un numero crescente di notti tropicali e di giorni di caldo nelle città e le ondate di calore si verificheranno più spesso e più a lungo in futuro, causando un numero imprecisato di danni economici e mettendo in pericolo la vita e la salute della popolazione delle città.

L'effetto isola di calore urbana è un fenomeno tipico del clima di una città ed è caratterizzato da una differenza di temperatura dell'aria tra il centro urbano esposto al calore e le aree rurali più fresche. La più grande differenza di temperatura dell'aria si verifica in genere durante la notte e può raggiungere (a seconda della città) i 10 gradi. Molti luoghi del centro urbano sono particolarmente esposti al calore, i cosiddetti "hotspot". Questi hotspot sono in genere regioni con aree densamente edificate, canyon stradali e superfici sigillate dove il calore viene immagazzinato facilmente.

Sulla base di immagini satellitari, dati misurati e modellati della temperatura dell'aria in città e nelle aree circostanti, sono state calcolate le cosiddette "mappe di calore" con una risoluzione orizzontale di 10 x 10 m. Queste mappe di calore possono essere utilizzate come strumento di progettazione urbana, per pianificare misure di mitigazione specifiche per il luogo, al fine di ridurre l'effetto isola di calore urbana. La riduzione dell'effetto dell'isola di calore urbana mediante misure di mitigazione (desealing, inverdimento, irrigazione e altro) può essere attuata in modo efficace dal punto di vista dei costi solo se si conosce bene l'accumulo di calore di luoghi specifici. Pertanto, le mappe di calore sono un importante strumento decisionale per l’urbanistica.

La prima mappa mostra l'intensità dell'isola di calore urbana per la città di Zurigo (CH) con una risoluzione orizzontale di 10 x 10 m. Le aree in rosso indicano i cosiddetti “hotspot”, mentre quelle in blu rappresentano aree più fredde.

La seconda mappa mostra la zona climatica locale (LCZ) della città di Zurigo (CH), basata su approcci scientifici.
Le LCZ sono utilizzate per classificare i tipi di superficie di una città che influenzano il clima locale in modo diverso. 10 tipi di LCZ ("1- 10") descrivono le aree edificate in termini di tipi di edifici e disposizioni spaziali, materiali, attività umane, piante, proprietà della superficie del suolo e altro ancora. Altri 7 tipi ("A - G") descrivono la copertura del suolo in termini di copertura vegetale e proprietà della superficie del terreno.

Le "mappe di calore" di meteoblue possono essere richieste per qualsiasi città o centro più piccolo nel mondo e mostrano l'isola di calore urbana in semplici mappe, tabelle e dati grezzi. I seguenti elementi sono inclusi:

  • Risoluzione orizzontale di 10 x 10 m
  • Le aree urbane e rurali sono comprese nel contesto cittadino predefinito
  • Le mappe di calore sono calcolate per le situazioni giorno/notte e estate/inverno
  • Mappa delle zone climatiche locali e analisi delle differenze di temperatura per ciascuna LCZ
  • I dati sono formattati come mappe, grafici e dati grezzi in formato CSV e NetCDF

Per ricevere una mappa di calore personalizzata per la vostra città, potete contattare support@meteoblue.com. Vi invieremo un'offerta individuale entro 3 giorni lavorativi.