Products, help and information

Valutazione del rischio

Il diagramma di valutazione del rischio è parte dell’offerta history+ e mostra la probabilità di un certo tipo di rischio durante un anno, così come gli eventi occorsi negli ultimi 30 anni, per rivelare eventuali schemi ricorrenti. Questo diagramma aiuta a prendere decisioni basate sulle condizioni meteorologiche quali attività all'aperto, pianificazione delle vacanze o periodi di semina.

Clicca qui per guardare un videoclip su questo argomento.

Il diagramma di valutazione del rischio è suddiviso in 3 parti:

Probabilità: il primo diagramma mostra la probabilità di un determinato evento in percentuale (%). L'asse y indica la probabilità, mentre l'asse x mostra l'intervallo di tempo per tutti i diagrammi.

Rischio tollerabile: il rischio tollerabile è una stima del rischio tollerabile in percentuale (%). E’ un valore soggettivo, che ciascuno deve valutare in base alle proprie esigenze. L'asse y indica il rischio tollerabile in percentuale.

Anni: il terzo diagramma confronta gli eventi occorsi negli ultimi 30 anni. L'asse y mostra i diversi anni. Ciò aiuta a differenziare le stagioni ed aiuta a valutare la probabilità di un determinato evento.

Potete anche valutare più località facendo clic sulla casella a destra. Questo è possibile solo se history+ è attivato su più località.

Il diagramma viene creato automaticamente una volta definite tutte le variabili richieste.

Il diagramma di valutazione del rischio analizza diversi eventi e per ciascuno di essi potete definire un vostro valore di soglia personale, rispondente alle vostre esigenze.

Evento freddo e caldo:

La temperatura è al di sotto o al di sopra di una certa soglia per un certo periodo di tempo. La soglia è impostata per valori di temperatura tra 0 e 43°C per eventi caldi, nonché tra -30 e 30°C per eventi freddi. Quest’ultimo è comunemente usato per valutare il gelo. Il primo diagramma mostra la probabilità dell'evento definito. È possibile stimare il rischio personale nel secondo diagramma. Ad esempio, se il rischio personale tollerabile per un evento di gelo è del 20%, è necessario programmare la semina più tardi (ad esempio alla fine di aprile). D'altra parte, se si può accettare il 50% di probabilità di gelo a favore di una semina precoce, dovreste seminare prima (ad esempio all'inizio di marzo). L'ultimo diagramma mostra il verificarsi dell'evento definito negli ultimi 30 anni per ogni anno. Si può anche definire la durata di un evento.

Precipitazione:

Questa variabile valuta la quantità delle precipitazioni in una settimana al di sopra di una certa soglia e, con l'aiuto di questa rappresentazione, è possibile stimare gli eventi di forte precipitazione e pianificare le attività di conseguenza. La soglia per la quantità delle precipitazioni deve essere definita tra 1 e 100 mm/settimana.

Capacità d'acqua:

Probabilità stimata della quantità residua d’acqua nel suolo in millimetri (mm). Selezionare la capacità d’acqua massima che ha il suolo in base alla tipologia di terreno (sabbia, argilla etc..) e al tipo di coltura. Le maggiori capacità d’acqua del suolo indicano meglio le stagioni secche estreme. La capacità d’acqua massima del suolo può essere definita tra 10 e 200 mm. Le barre gialle, arancioni e rosse indicano che l'acqua nel suolo è quasi esaurita.

Copertura nuvolosa:

La copertura nuvolosa indica le ore senza nuvole al giorno a seconda della soglia, che può essere definita tra il 15% e il 100%. Il primo diagramma mostra la distribuzione probabilistica della copertura nuvolosa al di sotto di una certa soglia. La P80 indica la seconda migliore e la P20 la seconda peggiore su 10 eventi. Con questa rappresentazione, è possibile identificare statisticamente il periodo di tempo per avere giorni sereni. L'ultimo diagramma mostra l'occorrenza effettiva di ore serene negli ultimi 30 anni.