Products, help and information

Q&A (domande e risposte)

Che cosa significa "clima urbano"?

Il clima urbano è definito come "un clima locale che si differenzia da quello delle zone rurali vicine a causa dello sviluppo urbano". Ciò significa che la temperatura dell'aria, le precipitazioni, la concentrazione di inquinanti atmosferici e la velocità del vento spesso differiscono dalle aree circostanti. Le differenze di temperatura dell'aria tra una città e le aree circostanti possono raggiungere i 10°C di notte. Sono inoltre documentati gli effetti della città sull'intensità delle precipitazioni e sui campi eolici.

Perché le città si scaldano ma non si raffreddano tanto?

Le città sono caratterizzate da aree densamente edificate e da un'impermeabilizzazione della superficie. Questo porta a temperature dell'aria elevate e velocità del vento ridotte. Gli edifici e le strade immagazzinano l'energia della radiazione solare durante il giorno e la rilasciano di notte sotto forma di calore. La velocità del vento, e quindi la ventilazione della città, è spesso ridotta dagli edifici. Vegetazione come alberi di o spazi verdi, che potrebbero fornire ombra e raffreddamento attraverso l'evaporazione, possono essere rari o del tutto assenti.

Quali sono le conseguenze?

Le ondate di calore colpiscono soprattutto le persone anziane e malate, poiché le malattie cardiovascolari aumentano il rischio di morte nei climi caldi. L'aumento delle temperature aumenta anche la frequenza delle piogge intense nelle città, causando inondazioni, i cui effetti sono molto più gravi nelle città che in aperta campagna: le superfici impermeabili della città aumentano il deflusso dell'acqua e impediscono all'acqua piovana di infiltrarsi nel terreno. Il sistema fognario offre solo una capacità di raccolta limitata per l'acqua piovana e può traboccare in caso di forti precipitazioni. La maggiore probabilità di forti precipitazioni e grandinate può richiedere una copertura assicurativa aggiuntiva a causa degli enormi danni che possono causare in una città.

Perché è importante monitorare il clima urbano?

La popolazione mondiale che vive nelle aree urbane rappresenta oggi più della metà del totale con una tendenza in aumento. Il numero crescente di persone che vivono nelle città richiede inoltre più spazio vitale e un'infrastruttura più estesa. Con la crescente intensificazione dello sviluppo urbano, ci si deve aspettare un aumento della temperatura, rendendo necessarie misure di compensazione, anche nelle città in cui ciò non era necessario in precedenza. Un monitoraggio completo del clima urbano è la base per un miglioramento significativo della qualità della vita attraverso lo sviluppo di adeguate misure urbanistiche. Il monitoraggio del clima urbano aiuta le aziende municipali a migliorare la loro efficienza (gestione del traffico, gestione delle strade e delle attività di costruzione, bilanci idrici ecc.). Organizzatori, progettisti e compagnie di assicurazione possono trarre vantaggio da una migliore valutazione del rischio per il calore, le precipitazioni, il vento, l'inquinamento atmosferico e altri fattori.

Come si possono prevedere meglio il clima urbano e i suoi effetti?

Il primo passo per comprendere meglio il clima urbano e i suoi possibili cambiamenti futuri è installare una moderna rete di sensori in posizioni adeguate all'interno della città per misurare e memorizzare dati orari per la temperatura dell'aria, le precipitazioni e altre variabili. Sulla base di questi dati, speciali modelli climatici urbani colmano le lacune tra le misurazioni e generano un sistema informativo climatico completo per la città. Questo sistema può quindi produrre mappe e valutazioni del rischio, nonché previsioni, avvertimenti e scenari di pianificazione. Il sistema può essere utilizzato per informare i cittadini, supportare i responsabili competenti e aiutare a sviluppare piani per migliorare il clima urbano.

Che cos'è una zona climatica locale (Local Climate Zone, LCZ)?

Le LCZ sono un mezzo per classificare i tipi di superficie che influenzano il clima locale in modo diverso. 10 tipi di LCZ ("1-10") descrivono le aree edificate in termini di tipi di edifici e disposizione spaziale, materiali, attività umane, piante, proprietà della superficie del suolo ecc. 7 altri tipi ("A-G") descrivono la copertura del suolo in termini di copertura vegetale e proprietà della superficie del terreno. Le definizioni di LCZ sono state introdotte in una pubblicazione di Stewart, I.D. e Oke, T.R. 2012 Local Climate Zones for urban temperature studies. Bulletin of the American Meteorological Society, 93: 1879-1900.

1. Grattacieli compatti (Compact high-rise):
La LCZ 1 è caratterizzata da un mix compatto di edifici alti (più di 10 piani) realizzati con materiali da costruzione come cemento, acciaio, pietra e vetro. C'è poca o nessuna vegetazione e le superfici sono per lo più pavimentate.

2. Edifici medio-alti compatti (Compact midrise):
La LCZ 2 è caratterizzata da un mix compatto di edifici medio-alti (3-9 piani) realizzati con materiali da costruzione come cemento, acciaio, pietra e vetro. C'è poca o nessuna vegetazione e le superfici sono per lo più pavimentate.

3. Edifici bassi compatti (Compact low-rise):
La LCZ 3 è caratterizzata da un mix compatto di edifici bassi (1-3 piani) realizzati con materiali da costruzione come cemento, acciaio, pietra e vetro. C'è poca o nessuna vegetazione e le superfici sono per lo più pavimentate.

4. Grattacieli aperti (Open high-rise):
La LCZ 4 è caratterizzata da una disposizione aperta di edifici alti (più di 10 piani) realizzati con materiali da costruzione come cemento, acciaio, pietra e vetro. Piante basse e alberi sparsi creano una copertura del terreno permeabile.

5. Edifici medio-alti aperti (Open midrise):
La LCZ 5 è caratterizzata da una disposizione aperta di edifici medio-alti (3-9 piani) con materiali da costruzione in cemento, acciaio, pietra e vetro. Piante basse e alberi sparsi creano una copertura superficiale permeabile.

6. Edifici bassi aperti (Open low-rise):
La LCZ 6 è caratterizzata da una disposizione aperta di edifici bassi (1-3 piani) con materiali da costruzione in cemento, acciaio, pietra e vetro. Piante basse e alberi isolati creano una copertura superficiale permeabile.

7. Edifici bassi leggeri (Lightweight low-rise):
La LCZ 7 è caratterizzata da un mix compatto di edifici a un solo piano realizzati con materiali da costruzione leggeri come legno, paglia e lamiera ondulata. C'è poca o nessuna vegetazione e la superficie è prevalentemente compatta.

8. Edifici bassi grandi (Large low-rise):
La LCZ 8 è caratterizzata da una disposizione aperta di grandi edifici bassi (1-3 piani) realizzati con materiali da costruzione come cemento, acciaio, pietra e metallo. C'è poca o nessuna vegetazione e le superfici sono per lo più pavimentate.

9. Scarsamente costruito (Sparsely built):
La LCZ 9 è caratterizzata da una disposizione sparsa di edifici di piccole o medie dimensioni in un ambiente naturale. Piante basse e alberi sparsi creano una copertura del terreno permeabile.

10. Industria pesante (Heavy industry):
La LCZ 10 è caratterizzata da strutture industriali di bassa e media altezza come torri, bacini e camini con materiali da costruzione in metallo, acciaio e cemento. C'è poca o nessuna vegetazione, e la superficie è solitamente pavimentata o compatta.

A. Alberi fitti (Dense trees):
La LCZ A è caratterizzata da alberi decidui e/o sempreverdi. Si tratta di un paesaggio fortemente boscoso e il suolo è per lo più permeabile. Appartengono a questa zona foreste naturali, vivai di alberi o parchi pubblici.

B. Alberi sparsi (Scattered trees):
La LCZ B è caratterizzata da alberi decidui e/o sempreverdi. Si tratta di un paesaggio leggermente boscoso e il suolo è per lo più permeabile. Appartengono a questa zona foreste naturali, vivai di alberi o parchi pubblici.

C. Cespugli, macchia (Bush, scrub):
La LCZ C è caratterizzata da una disposizione aperta di cespugli, arbusti e alberi corti e legnosi. Il suolo è per lo più permeabile con terreno nudo o sabbia. Appartengono a questa zona la macchia naturale o le aree agricole.

D. Piante basse (Low plants):
La LCZ D è caratterizzata da un paesaggio con erba o piante erbacee o colture. Ci sono pochi o nessun albero. Appartengono a questa zona prati naturali, terreni agricoli o parchi pubblici.

E. Roccia nuda o copertura pavimentata (Bare rock or paved):
La LCZ E è caratterizzata da un paessaggio di roccia o copertura pavimentata. La vegetazione è scarsa o inesistente. Appartengono a questa zona le zone deseriche naturali (roccia) o vie di trasporto urbano.

F. Terreno nudo o sabbia (Bare soil or sand):
La LCZ F è caratterizzata da un paessaggio di terra o sabbia. Spesso c'è poca o nessuna vegetazione. Appartengono a questa zona le zone desertiche naturali (roccia) o agricole.

G. Acqua (Water)
La LCZ G è caratterizzata da grandi corpi idrici aperti come mari e laghi o più piccoli come fiumi, bacini idrici e lagune.