Products, help and information

La neve è una forma speciale di precipitazioni sotto forma di cristalli di acqua ghiacciata, costituita da una moltitudine di fiocchi di neve che cadono dalle nuvole. Ulteriori informazioni sono reperibili qui.

Gli accumuli nevosi e la relativa precipitazione liquida equivalente sono determinati utilizzando una varietà di diversi pluviometri. Come regola generale, 10 cm di neve fresca corrisponde a 1 cm di acqua. Non appena la neve si deposita sulla superficie, è rapidamente compressa da ulteriori fiocchi di neve, così che l'altezza della neve al suolo ha un fattore che varia da 9 (neve farinosa) a 6 (neve bagnata) rispetto all'acqua equivalente.

La neve accumulata al suolo può raggiungere depositi fino a diversi metri in alcune aree. L'altezza del manto nevoso è determinato da:

  1. quantità di neve caduta;
  2. densità della neve ( generalmente funzione della struttura del cristallo che dipende dalla temperatura dell'aria)
  3. fusione della neve;
  4. Inclinazione del pendio (che riduce l'area di deposito);
  5. trasporto da parte del vento (che può spostare la neve caduta su un'area per portarla su un'altra);
  6. effetti di scorrimento;
  7. compattazione.
  8. soleggiamento.

Come risultato di questi fattori, l'altezza della neve al suolo è molto difficile stimare e può variare sostanzialmente a pochi metri di distanza. I nostri meteogrammi SNOW mostrano l'altezza media della neve accumulata nell'area di una cella della griglia.

Un ulteriore effetto che modifica la copertura nevosa è il fenomeno delle valanghe: quando la neve si accumula in grandi quantità sui pendii, una parte potrebbe improvvisamente scivolare verso valle, formando una grande massa che si muove in discesa a velocità medie (10-40 km/h) fino a velocità molto elevate (300 km/h) con le forze potenzialmente molto distruttive.

Le valanghe sono tipicamente attivate in una zona di partenza, da una frattura meccanica del manto nevoso, quando le forze sulla neve superano la sua resistenza e solo talvolta in modo graduale. Dopo il momento iniziale, le valanghe di solito accelerano rapidamente e crescendo in massa e volume dal momento che inglobano più neve. Se la valanga muove abbastanza veloce, una parte della neve può mescolarsi con l'aria, formando una valanga di neve polverosa.

A causa della complessità del processo di formazione, le valanghe non possono essere previste dai modelli numerici.

Quindi non vogliamo offrire avvisi per il rischio valanghe: le valanghe sono un fenomeno molto localizzato e la località della previsione meteoblue può incoraggiare gli utenti a considerare queste allerte come locali. Questo creerebbe un rischio di responsabilità che va oltre la nostra capacità e contro la nostra etica di fornire informazioni trasparenti.

Le allerta valanhe sono fornite da autorità locali e nazionali. Esse richiedono un elevato livello di competenza e hanno anche implicazioni per scopi di responsabilità e di assicurazione.

In futuro vorremmo considerare la possibilità di offrire le allerta valanghe pubbliche, se rese disponibili da parte delle rispettive autorità nazionali, e se troveremo un modo per identificare con chiarezza l'area di interesse, senza alcuna ambiguità.

SI PREGA DI FAR SEMPRE RIFERIMENTO ALLE FONTI LOCALI PER LA VALUTAZIONE DELLA NEVE E DEL RISCHIO VALANGHE, PER GARANTIRE CHE VOI SIATE SEMPRE A CONOSCENZA DEI POTENZIALI RISCHI!

La natura non è completamente prevedibile.

Le informazioni aggiuntive sull'orario di alba e tramonto, la possibilità di selezionare l'unità di misura di vento e temperatura all'interno del meteogramma, sono modifiche che richiedono un cospicuo lavoro di programmazione. Terremo in considerazione i suoi suggerimenti per la prossima versione del sito, ma non abbiamo in programma modifiche alla versione attuale nell'immediato futuro. Grazie e restiamo a disposizione per ulteriori chiarimenti"